Passa ai contenuti principali

P2P strumento di pensiero

Titolo ad effetto solo per una semplice riflessione.

Il P2P è utilizzato tantissimo per condividere file (cosa buona e nobile) a meno che non siano file coperti da diritto d'autore (il che lo fa diventare un reato punito, punibile o perseguibile in maniera diversa rispetto agli stati).

Vodafone settimana scorsa ha iniziato a bloccare il traffico Voip sulla rete 3G in base a parametri contrattuali che solo adesso sono saliti a galla, mentre Alice ha deciso settimana scorsa di dichiarare al mondo che ha attivato filtri per limitare il Peer to Peer in ore particolarmente critiche.

Identificare il traffico su una rete internet è diventato fondamentale. Non solo per gli operatori che ci fanno business, ma perché io dovrei essere rallentato mentre guardo una partita in streaming regolarmente comprata per "colpa" di altri utenti che stanno scaricando la discografia di Albano e mai la ascolteranno?

Con buona pace dela Carrisi nazionale credo che un limite bisogna trovarlo e le persone non sono mai state pronte all'auto-censura, quindi lode a chi offre servizi, anche a pagamento, ma con forte valore aggiunto.

Mi spiego meglio, il P2P è tanto diffuso per film e musica, non certo per le distribuzioni Linux che vengono scambiate su di esso (anche se ho testato molti torrent ottimi sull'argomento) ma per scroccare musica. Da quando uso sistemi di pagamento veloci online e mi piace un gruppo, acquistare un CD non mi fa rizzare la pelle come anni fa  e non mi scandalizzo all'idea di regalare soldi per organizzazioni o podcaster che mi danno valore.

Quindi, sia lode ad iTunes e soci, aspettando novità in ambito film e serie TV... ma perché bloccare il VOIP???

La risposta è chiara, ma assomiglia tantissimo all'idea "se vuoi telefonare, usi le mie tariffe" non importa se quella tariffa la stai già pagando...

Boh magari fanno marcia indietro, ma il voip è una delle cose migliori create da internet, bruciarselo sugli smartphone sarebbe un autogol mostruoso!

Commenti

Post popolari in questo blog

InBank password errata... Errore 01187

Non ho parole...Errore 01187 : SUPERATO NUMERO DI TENTATIVI MASSIMI CON PASSWORD ERRATA .

da qualche giorno non riuscivo ad entrare nella mia pagina online del servizio di web banking della mia banca. InBank.it mi chiedeva username e password e mi mostrava impietoso l'errata digitazione della password...

Io uso LastPass quindi la PW non la ricordo, la fa lui per me, controllo quella che mi son segnato a casa e quella salvata nel mio profilo di LastPass... coincidono. Vabbé sono così stordito che avrò cambiato la password senza accorgermene... ma noto che ora può essere lunga solo 8 caratteri!

Il campo ne accetta solamente 8! (non minimo... MASSIMO) Non capisco ma guardo la mia vecchia pw, e vedo che era ben più lunga. Pazienza, chiedo il reset della stessa, grazie all'operatore della mia filiale viene fatto tutto velocemente, ma una volta ripristinati i valori iniziali (iniziali? non vengono generati nuovi di volta in volta?) mi viene chiesto di immettere una password, e NULLA…

Problemi con Sitecom Wireless Network Modem Router Adsl2 + WL-606

Ultimamente ho avuto qualche problemino con il mio vecchio U.S. Robotics, e ho dovuto sostituirlo con un apparato simile, senza spingermi sulle reti 802.11 n che non saprei come sfruttare!
Le caratteristiche sono classiche non mi aspetto certo grandissime performance, soprattutto con P2P, ma qui la situazione è ben diversa.

La rete casalinga funziona bene, stabile e decisamente in linea con le attese, senza strafare si vede un po' ovunque e non ho trovato grossi problemi in installazione, ma per quanto riguarda la connessione ADSL i problemi ci sono eccome!

Non so se è un problema del mio router, o se è il modello con qualche problema, ma le pagine si caricano, ma non sempre, e magari qualche pagina va e qualche altra no. Oppure inizia a connettersi carica qualcosa e poi basta. All'inizio credevo fossero i server Alice con qualche problemino, poi ho cominciato a pensare ai DNS, poi alla mia incapacità. Poi ho finito le scusanti! :D

E' abbastanza fastidioso, anche perché la co…

Windows installer enorme!!!

Anche la tua cartella di Windows XP (non co se con Vista e 7 la cosa sia stata risolta) pesa svariati GB inutilmente (quella di un amico era arrivata a 80 GB...)? Ti sei mai chiesto cosa ci faccia Bill o Ballmer con tutto questo spazio? nulla ovviamente!


Utilizzando treesize o programmi simili si capisce al volo dove si trovano i GB di troppo sui nostri dischi, se il problema è localizzato nella cartella Windows Installer, allora è un baco del sistema che non riesce ad eliminare aggiornamenti e varie altre cose che deposita lì dentro.


Come fare ad eliminare cotanta porcheria inutile? Easy:


Scaricare Windows Installer CleanUp che di suo serve per disinstallare il pacchetto office o qualcosa di simile.


Andare su Esegui, dare il comando "cmd" , spostarsi nella cartella corretta con i comandi:

cd C:\Programmi
cd "Windows Installer CleanUp"

eseguire il comando con il corretto argomento G! in pratica: "msizap G!"
Ho notato che a volte eseguirlo più volte aiuta a supera…