Passa ai contenuti principali

Esami di stato

Se uno stato si valutasse dai suoi esami... dalle sue università e dal suo investimento per la ricerca. L'Italia sarebbe spacciata. Fortunatamente, per noi, gli stati vengono classificati, a livello, internazionale, solo ed esclusivamente per le barzellette del capo dello stato, quindi Silvio ci salva a che questa volta!

Qualche mese fa ho dovuto prendere 5 permessi (alcune mezze giornate e un paio di giornate intere) per prender parte alla buffonata interstellare dell'esame di stato made by UniBS. Mi piacerebbe sintetizzarlo come inutile perdita di tempo che non avrebbe portata NULLA alla mia futura professione. In ogni caso ho fatto il mio dovere e dimostrato, a professori con cui ho già fatto 2/3 esami, che so leggere dai loro libri.

Di questo erano molto contenti. Si sentivano anch'essi entusiasti all'idea che IO semplice neolaureato sia riuscito a

  1. NON scrivere nome e cognome sui fogli protocollo,
  2. ricordarmi di fare dei periodi lessicali decenti,
  3. riuscissi nell'abile compito, imparato in anni di latino, di COPIARE dal testo accanto la soluzione alla domanda posta.
Il punto però è un altro. Perdo tempo come se stessi andando a divertirmi un pomeriggio, spendo soldi per partecipare alla buffonata del semestre (sono due all'anno) e poi? al termine di tutto mi viene chiesto di pagare 5,16 €...

Passi per i 5 €, ma non potevi chiedermeli prima??? devo fare un'altra coda SOLO al Banco di Brescia, quelli mi guardano e dico che "devono censirmi" solo una mezzoretta e tutto sarà finito... :0 per 5 euro? 

NONONO, non ci siamo, fammi pagare il pagabile online, ma nessuno al ministero o in uni sa che esisto delle tessere di plastica chiamate carte di credito che servono per pagare in maniera telematica servizi od oggetti???

 (ho convinto l'operato dello sportello a farmi pagare il tutto senza perdere più dei 10 min che avevo già aspettato, ma non ho parole, ora devo spedire tutto via... FAX ovviamente oppure portare a mano i fogli in segreteria)

Ovviamente non c'è una procedura telematica...
...sono quasi sicuro di essermi laureato in qualcosa che c'entra con l'informatica ma temo non sia stata l'università...

Commenti

Post popolari in questo blog

Problemi con Sitecom Wireless Network Modem Router Adsl2 + WL-606

Ultimamente ho avuto qualche problemino con il mio vecchio U.S. Robotics, e ho dovuto sostituirlo con un apparato simile, senza spingermi sulle reti 802.11 n che non saprei come sfruttare! Le caratteristiche sono classiche non mi aspetto certo grandissime performance, soprattutto con P2P, ma qui la situazione è ben diversa. La rete casalinga funziona bene, stabile e decisamente in linea con le attese, senza strafare si vede un po' ovunque e non ho trovato grossi problemi in installazione, ma per quanto riguarda la connessione ADSL i problemi ci sono eccome! Non so se è un problema del mio router, o se è il modello con qualche problema, ma le pagine si caricano, ma non sempre, e magari qualche pagina va e qualche altra no. Oppure inizia a connettersi carica qualcosa e poi basta. All'inizio credevo fossero i server Alice con qualche problemino, poi ho cominciato a pensare ai DNS , poi alla mia incapacità . Poi ho finito le scusanti! :D E' abbastanza fastidioso, anche per

Se l’operatore non attiva l’Adsl entro i termini stabiliti si ha diritto ad un ndennizzo

Articolo interessante su Kataweb rimandato da repubblica.it: L’operatore non attiva l’Adsl? Si ha diritto all’indennizzo - Consumi - Kataweb - Soluzioni quotidiane In linea di massima credo che un buon servizio sia dato anche da una comunicazione chiara tra fornitore e cliente. Possono servire da 3 ore a 3 anni per un'attivazione (problemi tecnici dovuti alla tecnologia) ma l'operatore DEVE essere chiaro altrimenti si rischia il gioco della promessa ricorrente all'infinito e conseguente stallo per il cliente!

Mail curiosa da sokares.flow@gmail.com (aggiornato)

Oggi ricevo questa mail: Oggetto: Pagamento Da: Maurizio Data: 13/03/2009 18.20 Inviato da outlook express... strano... boh, sinceramente puzza molto di truffa/scherzo/phishing, solite cose insomma. Solitamente mi faccio riguardo a pubblicare mail ufficili senza, almeno un minimo di sicurezza a livello di spam (almeno togliere la @ e sistituirla con AT) ma in questo caso, fino a prova contraria, questo Maurizio , proprio non lo conosco e la rete è povera di informazioni... Seguiranno aggiornamenti... Aggiornamento 14/3 Dati i commenti ricevuti stamattina si può identificare, senza dubbio alcuno, che dietro ci sta un'opera di spam, o truffa, esca per email future o qualcosa di simile. Ho provato a rispondere, con una mail creata ad hoc, vediamo cosa succede! vi terrò informati.. . Sicuramente si tratta di SPAM ... quindi, trattatela come tale (come correttamente evidenziato da Mozilla Thunderbird, segnalato nei commenti da MrKaos ), la tecnica sembrerebbe quella dell'i